Embryolab Κέντρο Εξωσωματικής Γονιμοποίησης

Volete una conversazione fruttuosa?



La procreazione medicalmente assistita è il concepimento ottenuto coniugando gameti, in assenza di rapporto sessuale. La procedura mediante il quale un ovocita viene fecondato da uno spermatozoo all’esterno del corpo della donna e l'embrione così creato viene trasferito nell’utero, in condizioni adeguate. Comprende anche le tecniche di procreazione assistita, quali l’inseminazione intrauterina, intracervicale e intravaginale.

Per il successo della procreazione assistita è necessario passare prima attraverso alcune fasi. A Embryolab seguiamo specifici passaggi per ottenere il risultato migliore.

Iniziamo con l’indagine, ovvero la ricerca delle ragioni che finora non hanno portato a una gravidanza sana e un bambino a casa. Se si scopre un problema anatomico o fisiologico, interveniamo efficacemente per affrontarlo. Quindi applichiamo le tecniche più indicate in ciascun caso per ottenere una gravidanza sana e un bambino a casa.

La procreazione assistita passo passo


Cosa succede dal momento in cui si decide di procedere alla procreazione assistita fino al completamento della procedura?

È il viaggio che porta alla fertilità e al completamento della vostra famiglia.

Seguiamolo passo passo


Passo passo

prima di iniziare il trattamento, per prima cosa cerchiamo le ragioni che hanno impedito alla coppia di raggiungere e portare a termine una gravidanza.

Voglio avere la tecnologia come alleato



A Embryolab, le attrezzature più moderne garantiscono sicurezza, precisione e velocità. Le tecniche d’avanguardia sono supportate da innovazioni e dall'eccellenza tecnologica per il miglior risultato del vostro trattamento.

Sistema elettronico di tracciabilità

Embryolab, prima in Grecia e fra le prime unità di procreazione assistita al mondo, ha scelto di incorporare nelle sue funzionalità, il sistema elettronico di tracciabilità.

Si tratta del più moderno sistema di controllo delle procedure di laboratorio, che garantisce la tracciabilità, l'identificazione e la registrazione fotografica di tutte le procedure eseguite.

Il sistema registra in dettaglio tutte le azioni completate e garantisce il flusso corretto di quelle successive.

Embryoscope

Embryolab è stata una delle prime Unità al mondo ad utilizzare Embryoscope, il sistema più moderno di coltivazione e sviluppo degli embrioni. È dotato di telecamere integrate che scattano automaticamente fotografie, dal momento della fecondazione degli ovociti al giorno del trasferimento degli embrioni.

In questo modo viene creato un video time-lapse che fornisce agli embriologi una moltitudine di informazioni cruciali sulle caratteristiche morfologiche degli embrioni nel corso del loro sviluppo.

La precisione delle misurazioni ci consente di applicare i protocolli più appropriati e sicuri per ogni donna.

Rispondiamo a tutte le domande.
Non esitare, chiedi!

Vorrei avere alcune informazioni sulla fecondazione in vitro in un ciclo naturale.
L'integrazione del ciclo naturale nei protocolli FIV ha ottenuto molto successo negli ultimi anni. In questa procedura, monitoriamo la prima metà del ciclo della donna senza interferire con farmaci e terminiamo con il prelievo degli ovociti quando le condizioni sono adatte a innescare la maturazione dell'ovulo. Segue la fecondazioni in laboratorio e il trasferimento degli embrioni. In alternativa, vi è la possibilità di crioconservare l'embrione al fine di raccoglierne un numero specifico per aumentare le probabilità di successo. Per quanto possa sembrare allettante la fecondazione in vitro in un ciclo naturale, poiché si evita l'uso di medicinali, non dobbiamo dimenticare che presenta anche alcuni svantaggi. È una procedura che potrebbe richiedere tempo per dare i propri frutti, il che la rende lunga in termini di tempo e molte volte logorante per la coppia. Inoltre, senza l'uso di farmaci, c'è sempre il rischio di non ottenere ovociti al termine o che non sia possibile stabilire l'ovulazione naturale, fatto che spesso crea molto stress per la coppia. La FIV in un ciclo naturale è uno strumento utile che tuttavia non si addice a tutti. Un ginecologo specializzato nella medicina della riproduzione può consigliarti se è appropriata per te e aiutarti a prendere la decisione giusta.
Dopo l'uso a lungo di contraccettivi (5 anni) e sospendendoli per far riprendere il corpo, c'è possibilità di gravidanza? Se no, quando vengono le prime mestruazioni?
L'assunzione di pillole contraccettive garantisce sicurezza nel 98% dei casi durante il loro utilizzo. Dopo l’interruzione però, il loro effetto cessa. Quindi nel ciclo che segue l’interruzione, c'è la possibilità di una gravidanza. Ricorda inoltre che le pillole contraccettive sono un modo ormonale di soppressione del meccanismo che regola la funzione ovarica. Il periodo in cui la funzione ovarica si riprende dopo aver sospeso le pillole varia e può raggiungere i 60 giorni. Quindi, ti suggerisco di aspettare che la funzione ovarica recuperi e di avere le mestruazioni. Ma se la situazione persiste, dovresti consultare il tuo medico.
Ho 41 anni e mio marito 42. Da due mesi cerco di rimanere incinta. Ha senso passare direttamente a un programma di FIV?
Molte coppie si chiedono quando cercare aiuto per la procreazione assistita. Per quanto riguarda il tuo caso, è ovvio che non sia da escludere il concepimento naturale. Certamente però il più importante predittore sia del concepimento naturale sia del successo della fecondazione in vitro è l'età della donna, poiché la probabilità di gravidanza si riduce significativamente dopo i 40 anni. Per questo motivo, ti suggerisco di sottoporti a una valutazione iniziale presso Embryolab. Una semplice serie di esami per te e tuo marito possono delineare il vostro profilo riproduttivo. Tendendo presente questi dati, un ginecologo specializzato nella medicina della riproduzione, preparerà un piano d'azione in modo che non perdiate tempo.